I sensori idrostatici GF Signet 2250 per il controllo del livello e della profondità sono dotati di un corpo monoblocco in PVDF stampato a iniezione e di un diaframma in ceramica per la massima compatibilità in liquidi corrosivi.
Montato attraverso la parete del serbatoio o immerso dall'alto, il sensore idrostatico misura il peso di una colonna di fluido. La variazione e quindi la pressione sul sensore è proporzionale alla variazione nel livello del serbatoio. Un tubo capillare nel cavo assicura la compensazione di variazioni della pressione atmosferica.
I sensori sono disponibili con un'uscita digitale (S³L) propria o un'uscita 4-20 mA. Il cavo prolungato e il tubo capillare con il collegamento a bocchettone e una conduttura a cura del cliente consentono l'immersione nei serbatoi di processo.

Insensibili alle condizioni più estreme

Realizzati in PVDF, ceramica e materiali FKM di alta qualità, i sensori di livello idrostatici GF Signet non sono influenzati da condizioni impegnative, e sono quindi ideali per applicazioni difficili in ambienti di processo gravosi.

Tutto sott'occhio

Il facile collegamento a un trasmettitore GF Signet 9900 vi permette di visualizzare i valori di misurazione e di regolare le impostazioni esattamente dove volete.

Massima precisione

I sensori idrostatici ad alta sensibilità rilevano anche le variazioni minime del livello e ignorano falsi segnali provenienti da vapori, schiume o altri residui presenti sulla superficie del fluido.

Ideali per l'elettroplaccatura

Grazie al corpo monoblocco non conduttivo in PVDF stampato a iniezione e al gruppo sensore non conduttivo, il sensore non interferisce con il processo di placcatura.

Georg Fischer Rohrleitungssysteme (Schweiz) AG

Amsler-Laffon-Strasse 9

8201 Schaffhausen

Svizzera